L’Impegno e la dedizione di Unirest a favore del sociale.

Scoperta di una cavità carsica su Gran Sasso

L’alpinismo di avventura  è tornato. Dopo vari tentativi in data  27 settembre u.s.   con l’amico Mauro è  stata fatta una importante scoperta  sul Massiccio del Gran Sasso,  una cavità carsica, la più alta di tutto l’Appennino,  posta a q.2072 slm . Si tratta di una grotta di difficile accesso e localizzazione per l’ambiente ostile circostante quantunque   anche un deterrente per eventuali atti vandalici. La cavità  in ambiente alpinistico  si trova a q.2072,  ha una lunghezza di ca 70 metri con  una sala iniziale alta ca.m3,70 ed una larghezza massima di ca.11,00 m,   finora sconosciuta.  L’apertura  è riveniente da una frana  avvenuta probabilmente 6-7 anni fa, mentre la formazione della grotta è risalente ai  tempi geologici dalle infiltrazioni, erosione e corrosione delle acque provenienti dalla parte superiore della montagna , con i ca. 600 metri di dislivello sovrastanti.  La temperatura   è di 9° nella parte iniziale e di 6° nella parte finale,  il ruscelletto d’acqua che attraversa l’intera grotta è perenne, con vari laghetti e cascatelle, dando vita ad un ambiente suggestivo e unico,  le  concrezioni, di straordinaria bellezza,  sono esili e molto delicate.

A-Lingresso
« 1 of 27 »

Realizzazione dell’impianto di illuminazione del campo della Gran Sasso Rugby a Villa Sant’Angelo

E’ stato inaugurato il 17 aprile 2014 il nuovo impianto di illuminazione del complesso sportivo di Villa Sant’Angelo, progettato e realizzato gratuitamente dall’impresa Unirest Srl per la Gran Sasso Rugby.

“Abbiamo voluto dare il nostro contributo per il rugby, che è sicuramente uno sport di rinascita per il nostro territorio – ha affermato l’ing. Francesco Laurini di Unirest – il nostro è un omaggio ai 25 anni della nostra attività, celebrati nel 2013. Siamo orgogliosi e contenti per la squadra”. 

La presidente della Gran Sasso Rugby Loredana Micheli ha consegnato ai dirigenti della Unirest una targa di ringraziamento da parte della società. Presenti anche diversi sindaci del cratere e il capo dell’Ufficio Speciale della Ricostruzione dei comuni del Cratere (Usrc) Paolo Esposito.

“Oltre a Unirest – ha concluso Loredana Micheli – vogliamo ringraziare anche il geologo Gaudenzio Leonardis, che ha effettuato gratuitamente la relazione geologica, l’ing. Eleonora Laurini, che ha curato il progetto e la direzione dei lavori, e l’arch. Giampaolo Amicosante, per il collaudo degli impianti”.

Galleria Fotografica

00 Targa
« 1 of 32 »

Video

 

Concerto “Il Volo dell’Aquila” del Coro della Portella

In occasione dell’ottantottesima adunata degli Alpini svoltasi all’Aquila, il giorno 15 maggio 2015 alle ore 17:30 presso la sala Ance è stato presentato per la prima volta il concerto “Il Volo dell’Aquila”,  eseguito dal Coro della Portella e diretto dal maestro Luigi Caccia.

La composizione originale a 4/5 voci maschili è di Mario Lanario su testo di Francesco Laurini.

La registrazione del cd audio del concerto è stata effettuata il 24 novembre 2015 nella chiesa di San Bartolomeno a Paganica (L’Aquila) grazie alla collaborazione di Lions club L’Aquila Host, della UNIREST srl e della Banca di Credito Cooperativo di Roma.

volodellaquila copertina
« 1 of 9 »

Granfondo Città dell’Aquila 2016

Il 15 maggio 2016 si svolgerà la prima Granfondo Città dell’Aquila. L’importante evento ciclistico fu annunciato qualche meso dopo il sisma del 2009, progettato e organizzato dall’Associazione Sportiva Dilettantistica “Ciclo C.R.A.I. L’Aquila” e inserito nel circuito “Giro d’Italia UISP”.

La UNIREST s.r.l. è stata lieta di offrire il proprio contributo per la realizzazione di questo evento che si prospetta come una grande festa nel territorio aquilano.

Per rendere la partecipazione accessibile a un maggior numero di ciclisti, sono stati previsti due diversi percorsi: uno medio di 83 km con dislivello di 1180 m. e uno lungo di 121 km con dislivello di 1650 m.

Tutte le informazioni sulla Granfondo Città dell’Aquila sono reperibili al sito: http://granfondo.cclaquila.it/

1 granfondo-aq1
« 1 of 6 »

Restauro della Fontana dell Rocce al Parco del Sole

La UNIREST s.r.l. si è occupata dei lavori di restauro della La Fontana delle Rocce nel Parco del Sole dell’Aquila.

La progettazione dei lavori è stata realizzata dagli ingegneri Eleonora Laurini e Andrea Di Loreto.

Grazie ai fondi messi a disposizione dai Lions del Distretto 108 I A 1 (Piemonte), il 29 agosto 2012  l’opera è stata restituita alla cittadinanza aquilana.

Insieme ai soci dei due clubs Lions Aquilani con i relativi presidenti, Pierfranco Tantillo e Raimondo Fanale, hanno partecipato alla cerimonia di inaugurazione: il Governatore del Distretto Lions 108 A Giuseppe Rossi, l’Immediato Past Governatore Lions Giulietta Bascioni Brattini, l’Assessore Moroni per il Sindaco dell’Aquila Cialente e il Dirigente Ing. Paola D’Ascanio.

01 post-operam
« 1 of 16 »

Luogo della Memoria di Onna. Copertura alla statua della Madonna.

Il 22 agosto del 2015 è stata inaugurata la nuova area gioco di Onna “L’Isola che non c’era”, voluta e realizzata dal Centro Sociale Anziani della frazione aquilana grazie anche al generoso contributo della Provincia dell’Aquila. Contestualmente si è tenuta la cerimonia inaugurale del nuovo assetto del Luogo della Memoria, con la struttura in vetro e pietra dal significato fortemente simbolico donata dalla UNIREST S.r.l.  per coprire la statua della Madonna e al suo fianco una targa con i volti delle persone che persero la vita con il sisma del 6 aprile 2009. La Madonnina fu donata dalla famiglia De Ciantis che gestisce l’attività «Ninnittu fioristi». La Pro loco realizzò la recinzione , il comitato feste 2014 coinvolse la Unirest per realizzare la copertura alla statua, lo Studio Associato Laurini, Paoloni, Scoccia ha seguito l’iter dei lavori e poi la famiglia Picalfieri ha messo a disposizione le aree e permesso la realizzazione degli interventi.

01 post-operam
« 1 of 20 »

 

Fontanile Monumento in ricordo delle vittime sul Monte Cefalone.

A seguito del tragico incidente, l’Associazione “I CORRIDORI DEL CIELO”, rappresentata dal Presidente Paolo Boccabella, insieme ai componenti del Soccorso Alpino, si sono fatti promotori dell’iniziativa per la realizzazione di un elemento a ricordo delle vittime. Essendo a conoscenza della presenza di un vecchio fontanile ormai in disuso prossimo al luogo dell’impatto, è stato proposto il recupero e la conversione della fonte a luogo di memoria.

Con nostro grande onore, la UNIREST S.r.l. è stata direttamente coinvolta nella progettazione e nella realizzazione del monumento.

Il Progetto, curato dall’Ing. Eleonora Laurini (STA Paoloni-Scoccia-Laurini), è stato ponderato in base alla capacità di carico dell’elicottero per trasportare i materiali sul luogo di interesse, in quanto la portata massima del mezzo era stata valutata di un massimo di undici quintali per ragioni di sicurezza. A tal proposito si è pensato di trasportare porzioni del fontanile già lavorate da poter assemblare in sito, riducendo al minimo il numero di trasporti. La realizzazione ha riguardato il ripristino dell’adduzione dell’acqua sorgiva e la sostituzione di elementi lapidei in pietra locale di Vignano, lavorati dalla ditta Sarra Marmi con finitura esterna ad opera incerta che meglio si integra nel contesto naturale. Il fontanile è quindi composto da due porzioni lapidee, la prima preassemblata per la realizzazione della vasca di raccolta dell’acqua e la seconda in posizione verticale retrostante la vasca, sulla quale sono state applicate due targhe, incise sulla stessa tipologia di pietra, sulle quali sono state scolpite delle scritte in rilievo. La prima riporta il nome della fonte e l’altitudine (Fonte Cerreto 2080) e la seconda un ricordo delle vittime che recita “più forte del loro coraggio fu la nebbia (C.A.)” ed i loro nomi (Gianmarco, Valter, Davide, Giuseppe, Mario e Ettore).

Il 24 giugno 2017, esattamente cinque mesi dopo l’incidente, è stato inaugurato il Fontanile di Monte Cefalone alla presenza dei parenti delle vittime, delle autorità, dei tecnici del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico, dei componenti dell’Associazione “I CORRIDORI DEL CIELO” e dei tanti escursionisti che hanno aderito all’iniziativa, ed è stata celebrata la Santa Messa da Mons. Orlando Antonini. A tutti coloro che hanno contribuito alla realizzazione del monumento è stata assegnata una targa commemorativa.

Siamo grati a coloro che hanno coinvolto la UNIREST S.r.l. in questa nobile iniziativa.

Galleria Fotografica

01
« 1 of 60 »

Video

« 1 of 2 »

 

 

Trail del Narciso: Terzo Memorial Ilio Prugnoli

Domenica 3 settembre 2017 si è svolta a Rocca di Mezzo (AQ) la terza edizione del “Trail del Narciso” in memoria di Ilio Prugnoli. La partenza e l’arrivo erano ubicati nella splendida cornice naturale in località Piani di Pezza, il percorso è stato piuttosto impegnativo, con una lunghezza di circa 25 Km  ed un dislivello D+ 1740 .

La Unirest S.r.l.  è stata lieta di contribuire alla realizzazione di questo evento, promosso dal Parks Trail Promotion e che ha visto la partecipazione di più di un centinaio di atleti.

00 planimetria percorso
« 1 of 8 »